Nozze gay, lotta all'omofobia e alla transfobia nei primi ddl del MoVimento 5 Stelle

Il M5S si appresta a presentare i primi tre disegni di legge in Parlamento. L’argomento? I diritti civili.

MoVimento 5 stelle

La situazione politica in Italia è più o meno questa: da un lato Bersani, dall’altro Berlusconi, in mezzo il MoVimento 5 Stelle. Per quel che riguarda i diritti civili abbiamo Bersani che propone le unioni civili alla tedesca e dall’altro Berlusconi che non propone niente. E il MoVimento 5 Stelle? Stando a quanto scrive l’Huffington Post, i primi tre disegni di legge che il M5S vorrebbe introdurre in Parlamento riguardano le nozze gay e le norme contro l’omofobia e la transfobia.

Per quel che riguarda il matrimonio ugualitario, il MoVimento vorrebbe introdurre un articolo nelle “modifiche al codice civile in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio in favore delle coppie formate dallo stesso sesso” per riconoscere le nozze tra persone dello stesso sesso. Inoltre i figli di un coniuge – non si parlerebbe più di marito e moglie – saranno riconosciuti anche come figli dell’altro coniuge, “anche quando il concepimento avviene mediante il ricorso a tecniche di riproduzione medicalmente assistita, inclusa la maternità surrogata”.

A quanto pare, alle spalle di questa scelta ci sono gli attivisti piemontesi che hanno raccolto l’invito della Rete Lenford a lavorare per la parità dei diritti in Italia.

Un altro progetto di legge riguarda la lotta alla transfobia e all’omofobia che verranno considerati reati punibili con detenzione. Ancora un ddl è sulle modificazioni di attribuzione di sesso. Scrive l’Huffington Post:

Quest’ultima proposta parte da un principio: ogni persona può sentirsi di non appartenere più al sesso attribuitole dalla nascita e, di conseguenza, una legge deve favorirne il cambio di identità.

Commentano su Polisblog:

La domanda d’obbligo è: può avere successo questa iniziativa? Tutto dipende dal Pd, e se riuscirà a prevalere la corrente più progressista o se invece la vecchia guardia cattolica riuscirà - ancora una volta - a impedire che il nostro paese compia questo decisivo passo avanti.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: