Il monologo di Fiorello dedicato al Gay Pride

FiorelloFiorello nel corso del suo Show al Teatro Tenda, interviene ironicamente sul Roma Pride:

Vorrei parlar di quelli che parlano dell’omosessualità, di quelli che prima di parlare dicono “Premesso, io non ho nulla contro i gay… anzi, il mio migliore amico è gay”. Basta con fare distinzioni solo per il sesso: uno si può innamorare di chi gli pare. E invece no! In questa società sei giudicato per il tipo di sesso che fai: chi lo fa con gli uomini, chi lo fa con le donne, chi lo fa con gli animali… Io mi posso innamorare anche di una pianta: Afef non si è forse innamorata di un tronchetto? Il tronchetto della felicità?

Fiorello – il cui spettacolo andrà in onda questa sera su Sky Uno alle 21.15 con repliche a mezzanotte e domani alle 14.25 – ha preso in giro anche Al Bano mettendogli in bocca le seguenti parole:

“Da noi è una tradizione di famiglia non essere gay. Ma io non ho nulla contro i gay, il mio miglior amico è gay: anzi in Puglia ho un ulivo che è gay non sempre fa olio d’oliva e a volte fa anche quello di semi vari”

Alla fine ha intonato una canzone ad Alemanno sulle note di YMCA che potete ascoltare qui.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: