Roma Pride 2009. La cronaca

Anna Paola Concia parla dal palco

Si conclude così questa nostra diretta dal Roma Pride 2009. Ringraziamo di cuore Egizia per le notizie e le foto che ci ha inviato costantemente e aspettiamo i vostri commenti (unitamente alle vostro foto da spedire all'indirizzo suggerimenti@queerblog.it)

update ore 20,20

Egizia ci dice:

Ancora discorsi delle associazioni in piazza. La manifestazione e i partecipanti sono ancora tutti qui. Tramonto su Roma ma il Pride prosegue anche stasera al party ufficiale Muccassassina. Mentre Marrazzo di Arcigay lascia la parola ad Anna Paola Concia, chi scrive lascia la piazza. Stanca ma soddisfatta. È stata una bellissima giornata

Piazza Navona e il Pride

update ore 19,48

Parla Nicole De Leo, rappresentante del Coordinamento Trans Sylvia Rivera e mette in risalto come l'informazione uccida una seconda e terza volta nel dare le notizie della morte delle persone transessuali. E si domanda: “Chi risarcerà la vita delle persone transessuali dalla crudeltà del moralismo?”

update ore 19,37

Parla Vladimir Luxuria, anzi canta l'inno del Roma Pride 2009. Terminato il canto Luxuria rivolge alcune parole ai convenuti: stiamo lottando per realizzare i nostri sogni e combattere contro le violenze. Lancia poi un messaggio a tutti i poteri politici: ricordate che il processo per ottenere il riconoscimento dei nostri diritti potete solo rallentarlo ma non fermarlo.

update ore 19,31

Parla Rosanna Praitano, presidente del Mieli, che ha detto che Roma è una città gay, è una città lesbica, è una città trans, è una città etero... perché è una città e come tale è composta da molti.

Per la Praitano è la politica ad essere una minoranza e non capisce la realtà: perché quando la politica non dà risposte i rigurgiti di violenza ci sono. È solo la politica che non capisce che queste leggi ci sono dovute.

Ornella Muti, madrina del Roma Pride 2009, si è detta molto orgogliosa dell'accoglienza che le è stato tributato. Ha anche affermato di non vivere il mondo come diversità: è normale essere diversi.

update ore 19,00

La testa arriva a piazza Navona! Aspettiamo la coda. Siamo tantissimi. Clima meraglioso di grande gioia e dignità. Intanto iniziano i discorsi in piazza mentre la folla continua ad arrivare. LaKarl comunica che Ornella Muti è in arrivo fra poco per salutare il pubblico.

Trans a riposo

Il ministro alle pari opportunità del governo Berlusconi, Mara Carfagna, interrogata sul pride romano ha tenuto poc’anzi a ribadire il suo parere contrario al pride. "Sono contro il gay pride".

Per Studio Aperto (Italia 1) oggi a Roma c'è grande festa perché a... piazza del Popolo si sta svolgendo la festa del digitale terrestre organizzata da Mediaset!

update ore 18,38

Sulle note di Madonna il corteo si appresta ad entrare a Piazza Navona mentre la coda del corteo è ancora a Via Cavour!

Il Pride a via delle Botteghe Oscure

Il Pride imbocca via delle Botteghe Oscure

Folla a piazza Venezia

Piazza Venezia invasa dai partecipanti al Roma Pride 2009

Il Roma Pride 2009 arriva a Piazza Venezia

update ore 18.15

La testa del corteo entra ora a Piazza Venezia. Egizia ci dice:

“La sensazione di tutti è di tantissima gente che da tempo non veniva al Pride. Tantissimi i gay e le lesbiche, molto divertenti ma meno provocatorie le trans e l'animazione. Un pride cosi commovente non lo vediamo dai tempi del World Pride. E vi assicuro mai viste tante famiglie al Pride. Non credevo ci fossero cosi tante coppie gay con figli. Si vede che nell'incertezza del contesto, le coppie si uniscono e hanno voglia di creare qualcosa di solito, basato sull'amore. I volontari del Mieli in magliette arancioni sfilano fieri per la piazza che un tempo fu tutta per Mussolini. Oggi è tutta per il Gay Pride”

La folla a via Cavour

Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, partecipa al Pride, e ha dichiarato:

“Qui siamo all’abc della convivenza. Non si può permettere mai la discriminazione. Non si può ammettere che una persona venga discriminata per colore della pelle, orientamento sessuale o appartenenza nazionale. Sono concetti basilari in Europa, ma oggi bisogna tornare ad affermare questo principio. Ho deciso di partecipare dopo aver visto i volti tumefatti dei due ragazzi aggrediti sabato scorso. È molto importante dare un segnale e lanciare un messaggio di vicinanza”

update ore 17,52 - da Egizia:

“Il corteo ha appena finito di percorrere via Cavour e si appresta a girare a Piazza Venezia. Inizia la querelle solita sui numeri. La questura dice ventimila. Gli organizzatori 200mila. Io ancora non posso dirvi con certezza, ma mi sembra che 100mila siano certi dalla mia visuale. Vi saprò dire dopo. Confermo sempre tantissime coppie con figli. È appena arrivata Lucia Ocone in fila al corteo!”

Melissa P sul carro del Pride

Melissa P sul carro del coordinamento del Pride.

update ore 17,32

Anna Paola Concia saluta la folla del Pride dal pullman. Melissa P sempre al fianco dei diritti glbt non manca nemmeno quest'anno. Da segnalare quest'anno ci sembra un corteo più sobrio e festoso del solito, forse in risposta al clima del momento. Tra la folla in particolare oltre a gay, lesbiche e moltissime coppie anche molte coppie con figli! A riprova che gli argomenti da noi trattati anche Queer sono più che attuali, sono un'evidente realtà oggi al Pride di Roma.

Vladimir Luxuria al Roma Pride 2009

Dinanzi la basilica di Santa Maria Maggiore, Vladimir Luxuria sale sul carro del comitato organizzatore. Ringraziamo Egizia per questa fotocronaca in diretta.

Il pride visto da dietro una parrucca

Ecco una foto dalla nostra inviata, Egizia: il Pride visto da dietro una parrucca!

La Karl du Pigné al Roma Pride 2009

Qui sopra una foto de LaKarl DuPigné inviataci da Egizia. LaKarl è la voce storica dei Pride. Intanto SkyTG24 sta mandando in onda uno speciale sul Roma Pride.

Partecipanti al Roma Pride 2009

update ore 17,13

La nostra inviata Egizia ci racconta che LaKarl ricorda Stonewall, la storia, la prima rivendicazione, attuale ancora oggi per dei diritti fondamentale ancora disattesi. Un urlo per farci sentire, la folla esplode con l'intento di farsi sentire fino a Montecitorio

Bacio fra donne al Roma Pride 2009 - foto Egizia Mondini

update ore 17,08

È partita la prima polemica: dal carro LaKarl DePigné biasima la Carfagna che non ha voluto dare il patrocinio a questa bellissima, coloratissima, pacifica e dignitosa manifestazione

Il corteo di apertura del Pride

update ore 17,02

Egizia ci fa sapere che è

arrivato anche Franco Grillini che si aggiunge in testa al corteo. La Karl du Pignè, voce del pulman RomaPride, sta aizzando la folla dopo aver risolto degli inevitabili problemi tecnici.

Stiamo per entrare in via Cavour, visual perfetta per far distendere tutta la folla. Appena la visuale sarà perfetta vi mando la foto del popolo del RomaPride!

update ore 16,53

Ecco due foto inviateci da Egizia: l'apertura del corteo con Anna Paola Concia, Vladimir Luxuria e Rosanna Praitano del Mario Mieli e il carro del coordinamento del Pride.

Il carro di apertura del Roma Pride 2009

Stefano Mastropaolo al Roma Pride 2009 - foto Egizia Mondini

update ore 16,45

Il corteo è appena partito con Vladimir Luxuria in testa e l'onorevole Anna Paola Concia

update ore 16,41

La nostra inviata a Roma, Egizia, ci manda la foto qui sopra e il seguente aggiornamento:

Siamo tutti pronti per la partenza. Qui Roma, ore 16,32. I carri già sono posizionati. La gente si sta avvicinando. Tutto viale Luigi Einaudi è già piena, ma secondo me altra gente sta ancora raggiungendo la piazza. Per questo non siamo ancora partiti. Intanto vi mando qualche scatto della folla e del nostro Stefano con degli occhiali americani molto discreti. A fra poco! Buon Gay Pride a tutti, liberti tutti, libere tutte, almeno oggi

Il carro che aprirà il corteo del Roma Pride 2009

L'AGI – Agenzia Giornalistica Italiana – pone l'accento sulla presenza di tanti bambini al Pride:

È una festa colorata, piena di musica, ma soprattutto quello che colpisce è la presenza di così tanti bambini. Bambini di tutte le età, figli di genitori gay che hanno deciso di far partecipare i propri bimbi al grande raduno in corso a Roma. C'è anche il trenino arcobaleno che porta i piccoli dell'associazione delle famiglie di genitori omosessuali. “Siamo tantissimi – spiega Giuseppina La Delfa – abbiamo dei figli e li cresciamo nella verità e nella trasparenza. Per questo li abbiamo portati”. Silvia, invece, ha portato il suo bambino, Angelo, di 9 anni, che non sembra proprio felicissimo, ma forse – dice – è solo un po' stanco. “È caduto un tabù – racconta – per questo abbiamo deciso di portare i nostri figli. In casa parliamo spesso di questa situazione e siamo giunti alla conclusione che non c'è niente di male”.

Ecco l'autobus a due piano del Coordinamento Roma Pride che ha aperto la sfilata di oggi (da Repubblica). Sul carro ci sarà il richiamo a Stonewall, nel quarantennale della rivolta newyorchese che la comunità lgbtq idealmente riconosce come il momento della nascita del movimento lesbico, gay, bisessuale, transessuale/transgender e queer. A ricordo di quel momento l’animazione sarà in perfetto stile anni Sessanta/Settanta. Il bus sarà completamente fasciato con il logo della manifestazione e lo slogan Liberi tutti, Libere tutte, oltre al riferimento all’EuroPride che si terrà a Roma nel giugno 2011, organizzato dal Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli

Ricordiamo che oltre a Roma oggi c'è il Pride ad Atene, Varsavia e Zagabria.

Ornella Muti è la madrina del Roma Pride 2009update ore 15,06

Madrina del Roma Pride 2009 è Ornella Muti:

È Ornella Muti la madrina ufficiale del Roma Pride 2009, sabato 13 giugno. L’attrice, da sempre vicina a gay, lesbiche e trans, accoglierà l’arrivo della parata a Piazza Navona alle 19.30 e taglierà il nastro sul palco conclusivo della manifestazione. Ornella Muti sarà inoltre l’ospite d’onore di Muccassassina Pride in Wonderland, lo spettacolare official party del Roma Pride 2009 che si terrà, a partire dalle ore 23.30, nei tre piani della discoteca Qube, ideato e promosso dal Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, con la direzione artistica di Marco Longo

Nel frattempo, in piazza della Repubblica a Roma si stanno ultimando i preparativi per la partenza del corteo. Sono già alcune decine di migliaia i partecipanti del pride giunti da ogni parte d’Italia con treni e pullman oltre che con mezzi propri.

Logo del Roma Pride 2009

Ci siamo. Il Roma Pride 2009 sta per iniziare. A seguirlo per noi c'è Egizia che ci aggiornerà su quanto avviene. Sono previsti 200mila partecipanti ma si sa, sulle cifre ci sarà un balletto non indifferente.

Tra i politici ha annunciato la propria presenza l'onorevole Anna Paola Concia, mentre i radicali saranno a piazza Navona per raccogliere firme per otto referendum regionali del Lazio, tra cui c'è quello propositivo inerente alle coppie di fatto e quello abrogativo della legge sulla famiglia di Storace.

Ad aprire la parata sarà il pullman a due piani del Comitato RomaPride carico di drag queens capitanate da La Karl Du Pignè, la storica speaker dei Pride, con abiti anni 70 per ricordare i 40 anni dalla ribellione di Stonewall, nascita del movimento lgbt mondiale. Seguirà il carro del Circolo Mario Mieli/Muccassassina che, prendendo spunto dalla recente attualità, si intitolerà Papi gay, in risposta a una politica che si permette di tacciare il Pride di volgarità e immoralità. Ci sarà anche il camper Anti-ciarpame del Mario Mieli dove i manifestanti potranno gettare negli appositi cestoni dell’immondizia le foto dei politici e gli articoli dei giornali con dichiarazioni razziste e omofobiche rivolte contro la comunità glbt.

Tra gli altri carri ci saranno quelli di Facciamo Breccia – con tulle rose e viola che copre il cupolone del Vaticano e lo sommerge – quello Wonderbears con gli orsi in abiti da inverosimili supereroine pronti a lottare per i diritti e quello dell'Arcigyy di Roma che avrà uno spazio per i “lucchetti dell'amore” dedicato alle coppie discriminate.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: