Ronald Reagan sosterrebbe le nozze gay? Sua figlia dice di sì

Ronald Reagan sarebbe senza dubbio favorevole alle nozze gay. Lo afferma sua figlia Patti Davis e ne spiega le motivazioni.

Patti Davis

Patti Davis, figlia di Ronald e Nancy Reagan, ritiene che se suo padre fosse vivo sosterrebbe le nozze gay. Le affermazioni di Davis, che ha appena pubblicato un romanzo lesbico dal titolo Till Human Voices Wake Us, sono diametralmente opposte con il suo fratellastro Michael che qualche giorno fa ha invitato le varie confessioni religiose a essere più incisive nel combattere contro l’uguaglianza matrimoniale.

Patti Davis basa le sue affermazioni sul fatto che suo padre è stato sempre nemico dell’intrusione dello stato nelle vite private degli individui e questo gli vieterebbe di vietare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ma la figlia di Ronald Reagan non si ferma a questa considerazione generale e parla dal un punto di vista più personale. Stando alle sue affermazioni, tra gli amici più intimi della coppia Ronald e Nancy Reagan figurava una coppia lesbica che era trattata con assoluta normalità. Patti Davis ricorda anche come una volta, da bambina, i Reagan andarono in vacanza alle Hawaii e chiesero a queste due donne, che dormivano nella camera matrimoniale della casa, di prendersi cura sia di lei che di suo fratello Ron durante la loro assenza:

Sono cresciuta in un periodo in cui si chiamavano “zio” o “zia” gli amici di propri genitori. In questo caso io ebbi una zia e un’altra zia, che frequentavamo sia in vacanza che in altre occasioni. Non abbiamo parlato della loro relazione e io sapevo che erano coppia.

Altro aneddoto che racconta Patti Davis riguarda una volta che lei e suo padre stavano vedendo un film con Rock Hudson in un periodo in cui l’omosessualità di quest’ultimo era ancora un tema tabù. Patti Davis ricorda come disse a suo padre come Hudson stesse recitando male la scena in cui baciava e una donna, e Ronald (anch’egli attore) gli rispose che Hudson avrebbe preferito senza dubbio baciare un uomo. E con naturalezza le spiegò che si sono “uomini che si innamorano di altri uomini”.

Non sapremo mai se le idee di Ronald Reagan sul matrimonio egualitario oggi sarebbero più vicine a quelle di suo figlio Michael o di sua figlia Patti. Però dinanzi al monolitismo del Partito Repubblicano contro le nozze gay si staglia la figura di Ronald Reagan, probabilmente l’icona repubblicana più rispettata da tutte le correnti del partito, attraverso le posizioni dei suoi figli. E, senza dubbio, sono posizioni che indurranno più di qualcuno a pensare (o ripensare) sulla questione nozze gay.

Via | Dos Manzanas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail