Il Senato dell’Uruguay approva il matrimonio gay

È iniziata ieri la discussione nel Senato dell’Uruguay del disegno di legge sulle nozze gay che subito sono state approvate. Manca ora solo un altro passo per l'approvazione definitiva.

Il Senato dell’Uruguay inizia la discussione sul matrimonio gay

Dopo l’approvazione previa da parte di una Commissione del Senato dell’Uruguay, tutta l’assemblea del Senato ha iniziato ieri a discutere sul disegno di legge del matrimonio tra persone dello stesso sesso. I senatori hanno approvato il ddl con ventitré voti favorevoli e otto contrari.

Il progetto di legge ha potuto contare sul sostegno dei senatori della maggioranza di governo (di sinistra) e anche sull’appoggio del Partido Colorado di matrice conservatrice.

Contro il matrimonio per tutti ha votato, invece, un altro partito conservatore, il Partido Nacional – detto anche “Blanco” – che è supportato dalla chiesa cattolica e da gruppi ultraconservatori che stanno facendo di tutto per silurare il proetto di legge.

Ora il disegno di legge, dovrà tornare nuovamente al Camera dei Deputati perché deve essere di nuovo votato il testo, visto che ci sono state delle modifiche nel passaggio da una Camera all’altra. Anche alla Camera non dovrebbero esserci problemi, perché anche là la maggioranza pro nozze gay è consistente. Si prevede che la votazione avverrà la prossima settimana e, se tutto va come ci si augura, l'Uruguay diventerà il dodicesimo paese al mondo ad avere l'istituto matrimoniale aperto a tutte le persone.

Ricordiamo che il primo articolo della nuova legge, così definisce il matrimonio:

l’unione tra due contraenti, qualunque sia la loro identità di genere o il loro orientamento sessuale, negli stessi termini, con uguali effetti e modi di scioglimento stabilite nel Codice Civile.

Foto | jikatu via photopin cc

  • shares
  • Mail