Premio Mogol 2009: Povia tra i nominati

povia_sanremo Da qualche anno è stato indetto il Premio Mogol che, cito testualmente, è "nato per affermare e valorizzare l’importanza dei testi nelle canzoni della cultura popolare italiana e stimolare gli Autori ad una crescita qualitativa". Tra i vincitori c'è stato Jovanotti per il brano "Fango", mentre quest'anno, in lizza per ricevere l'ambito riconoscimento, ci sono: Franco Battiato, Vinicio Caposella, Arisa, Jovanotti, Simona Molinari e... ( rullo di tamburi, please)... Povia!

Ebbene sì, il tartassato, ascoltato, odiato, ossessionante testo di "Luca era gay" è in nomination, dopo il secondo posto al Festival di Sanremo. Oh, bene, ci voleva giusto un altro premio come questo per rispolverare un po' una canzone che rischiava lentamente di essere dimenticata. Per cui, scribacchini dilettanti, armiamoci di penna e prendiamo ispirazione/spunto da quest'autore che, come la notizia dimostra, ha molto da insegnarci.
Del resto nel testo ci sono tutti gli elementi chiave: madre assente, padre violento e dispotico, vecchio bavoso che ci prova con Luca puro come un giglio, tipa provolona ad una festa, guarigione, casettina con figli e brioches appena sfornate. Tutti ingredienti sufficienti per assicurargli la candidatura al premio Mogol? Forse se fosse stato indetto qualche anni prima avremmo trovato anche Valeria Rossi nella rosa dei finalisti? Non ho mai dato "guerra" alla canzone di Povia perchè, come diceva lui, era solo un caso isolato; però da qua a premiare un testo in cui molti hanno ritrovato banalità e luoghi comuni troppo facili, mi sembra eccessivo. Voi che ne pensate?

Foto | Raffaele Fiorillo

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: