Ratzinger era convinto che i re magi fossero gay

È trapelata una notizia che ha del clamoroso: papa Benedetto XVI, prima delle sue dimissioni, voleva rendere noto che i Magi erano in realtà tre re omosessuali.

Basilica di Sant'Apollinare Nuovo a Ravenna: I tre Re Magi

A più di un mese dalle storiche dimissioni di papa Benedetto XVI giunge una notizia clamorosa: Ratzinger era convinto (e forse lo è ancora, ma non lo sapremo mai) che i re magi fossero gay. Come ricorderete, nel suo ultimo libro L’infanzia di Gesù in molti avevano notato come il papa (emerito) affermasse che non c’erano né asino né bue nel presepe. Sembra che Ratzinger volesse scrivere anche altro nel suo libro, però, motivi di opportunità hanno fatto propendere per non rendere noto le posizioni di Ratzinger.

In particolare, il passaggio del libro dell’ex papa sarebbe questo:

Alcuni scritti ritrovati a Tarso parlano di tre re, di cui uno di colore, che vivevano nello stesso palazzo e governavano insieme sul loro regno. In un primo momento si potrebbe pensare a una sorta di fratellanza ma nei testi sono presenti alcune illustrazioni che ritraggono i magi in atteggiamenti inequivocabili. Essi erano, dunque, sodomiti.

Ratzinger aveva preparato anche un messaggio da twittare su quest’argomento:

Secondo gli studiosi, i Magi erano gay. Alcuni scritti li presentano, infatti, come tre re che si amavano.

Ragioni di opportunità, come detto sopra, hanno poi fatto sì che la notizia non venisse resa pubblica. Ma ora, dopo le dimissioni di Joseph Ratzinger, qualcosa è trapelato. Bisogna ora vedere se papa Bergoglio deciderà di ufficializzare queste voci.

Update: come giustamente ha notato ari72 si tratta di un pesce d'aprile...

Foto | Nina-no (Opera propria) [CC-BY-SA-2.5], attraverso Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: