Il masochismo di Lawrence d'Arabia

Fiumi di inchiostro sono stati spesi sulla vita avventurosa e a tratti misteriosa di Thomas Edward Lawrence, agente segreto e scrittore di successo (citiamo a volo il suo libro più amato "I sette pilastri della saggezza").

Lawrence d'Arabia

Una fama conquistata soprattutto sul campo, lottando strenuamente contro l’Impero Ottomano a favore dell’indipendenza araba. Catturato dai turchi, Lawrence d’Arabia venne, a quanto pare, pestato e violentato da una turba di soldati nella città di Deraa. Un evento chiave della sua vita che avrebbe aperto, almeno secondo alcuni biografi, la via ad un masochismo già più o meno latente nell’eroe britannico.

Un tratto costante della sua esistenza (almeno da un certo punto in avanti) che ritroviamo in chiaroscuro anche in alcune lettere scritte di proprio pugno da Lawrence.

Per anni d’altronde voci sulla sua omosessualità si sono susseguite con insistenza, trovando spazio sui giornali più importanti, tra le biografie più accreditate. Supposizioni avvalorate di recente anche dalla pubblicazione di alcuni documenti (diari e lettere private) un tempo in mano al Public Record Office.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: