Il PD si dimentica ancora una volta della discriminazione

Sono un po’ di giorni che Fabio Volo su Radio Deejay ce l’ha contro la nuova campagna di comunicazione del Partito Democratico. Lui sostiene che la sinistra vuole perdere un’altra volta le elezioni e lo dimostra avendo scelto come soggetto della campagna delle scritte che vengono spinte via con fatica e forza da un gruppo di persone. La campagna in questione si chiama “Più forti noi, più forte tu” ed è abbastanza chiaro quale sia lo spirito che la anima. Insieme, uniti, possiamo farcela, dando un calcio all’individualismo e promuovendo la condivisione. A fare cosa? A cancellare i tre grandi problemi che il PD ha eletto come simbolo: povertà, inquinamento e disoccupazione.

Io non lo so se sono tanto d’accordo con Volo che questa campagna non sia efficace, io non la trovo male come idea. La cosa però che profondamente mi perplime è la scelta delle tematiche. Ok, insieme possiamo davvero fare tutti qualcosa per l’inquinamento. Anzi, in questo caso più siamo compatti e meglio è. E lo diciamo proprio oggi che è la Giornata Mondiale della Terra, proprio per ricordare ad ogni cittadino che anche i piccoli gesti quotidiani possono fare la differenza.

Ma del resto che ne pensate? Davvero tutti insieme possiamo distruggere la disoccupazione? E la povertà? E poi, diciamocelo, sono solo questi i temi che ci si aspetta da un partito di centro-sinistra? E la discriminazione? La laicità dello stato? Ecco quindi in questo senso sono assolumente d’accordo con Fabio Volo. Ancora una volta la sinistra fa poco la sinistra. E delle disuguaglianze, dei diritti civili e degli omosessuali, nonostante Obama, qui in Italia non frega niente a nessuno. Vorrei sapere che ne pensate voi...

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: