Brescia: è arrivato lo stato di famiglia per la coppia gay


Si è conclusa positivamente la vicenda di Carlo e Simone, i due giovani gay che da tempo venivano "rimpallati" dal comune di Brescia per un semplice certificato di "stato di famiglia" in cui risultasse la loro condizione di famiglia anagrafica, ai sensi della legge vigente.

Alla fine - e prima dei 20 giorni annunciati dalla responsabile dell'ufficio - i due hanno ottenuto il tanto desiderato documento che serviva loro per accendere un mutuo in comune. Ma allora, se bastava così poco, perché in un primo momento gli uffici hanno fatto tante storie?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: