Coppia lesbica nello spot di McDonald's, che insiste sulla scelta dello stile di vita

McDonald’s Italia lancia uno spot in cui figurano anche due lesbiche. Poi però commette l’errore di parlare di “scelte”, quasi a voler dire che l’omosessualità è una scelta.

Scegliere non è sempre facile. Soprattutto scegliere di fare una pubblicità corretta anche dal punto di vista dell’informazione. A scegliere male, questa volta è McDonald’s che lancia uno spot che mostra le varie scelte che le persone compiono e tra queste figura anche la “scelta” lesbica. Nel video si vedono due lesbiche mentre una voce fuori campo dice: “Hai fatto scelte che altri non hanno capito”.

L’omosessualità non è una scelta, lo sappiamo bene. E non è nemmeno una malattia. Dire che si sceglie di essere omosessuali è dare il via libera a tutta una serie di luoghi comuni e posizioni omofobe che hanno poco di razionale.

Lo spot, comunque, può essere letto anche in un altro modo: potrebbe voler dire che altri non hanno capito la scelta delle due ragazze di vivere apertamente la loro storia d’amore, senza curarsi di quello che dice la gente. In questo caso lo slogan ci starebbe benissimo. Il fatto, però, che dia adito a fraintendimenti è segno che la comunicazione non passa come dovrebbe e, alla fine, lo spot fa cilecca.

Si sceglie di andare (o non andare…!) da McDonald’s, certo. Non si sceglie di essere omosessuali. Come non si sceglie di essere eterosessuali. Non mi pare un concetto molto difficile...

Via | Gayburg

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: