Bill Gates contro l'omofobia dei Boy Scouts d'America

Bill Gates, che è stato Boy Scouts, dice quello che pensa dell’omofobia dei Boy Scouts of America.

Bill Gates si unisce alla folta schiera di quanti chiedono ai Boy Scouts of America di desistere dalla loro omofobia che vieta alle persone lgbt di far parte della loro associazione. Gates fa semplicemente notare che sia necessario stare al passo con i tempi, in tutti i campi:

Devono assolutamente rimuovere il divieto… perché siamo nel 2013.

Recentemente anche Carly Rae Japsen si è rifiutata di cantare per i Boy Scouts sempre per il loro atteggiamento discriminatorio nei confronti delle persone omosessuali.

Nel frattempo l’associazione che intende porsi come ente educativo per i più giovani, ha deciso si lanciare un sondaggio per valutare se ammettere o meno le persone lgbt nelle loro fila. Ma non un semplice sondaggio che dica sì o no, ma uno che si addentra anche nei meandri delle varie possibilità. Se si dice sì ai gay, per esempio, questi potranno poi dormire nelle camere con i ragazzi etero? E il giuramento che dovrebbero pronunciare sarebbe lo stesso o dovrebbe essere più restrittivo? E se i gay entrassero nell’associazione, gli altri ragazzi e i loro genitori resterebbero o se ne andrebbero?

Se queste sono le premesse per un discorso inclusivo, secondo me potrebbero pure andarsene…

  • shares
  • Mail