Coppie in crisi: colpa di scelte sessuali d'analogo sesso

Una coppia lui lei dove potrebbe esserci un altro lui o lei...Lo ammetto: navigare per siti di ispirazione cattolica e leggere gli articoli che riguardano i gay è un mio passatempo. A volte si trovano delle chicche (con la i, leggete bene). Di Rita Occidente Lupo e del suo modo di scrivere per sentenze ne abbiamo già parlato. Oggi l'autrice ritorna con un articoletto a commentare la notizia di qualche tempo fa che in famiglia, cioè, il 7% dei tradimenti è omosessuale. Dice l'Occidente Lupo:

Per l’associazione nazionale matrimonialisti, solo il 7% dei partner tradisce per omosessualità. Superati gli anta o entro i trenta, per molti pulsioni diverse. Orientati a scelte sessuali d’analogo sesso.

Illustra quindi quelle che sono le motivazioni di tale scelte verso l'analogo sesso:

Perché ciò avvenga, ancora inquieta gli psicologi. E non solo. I sessuologi rimandano all’educazione nei primissimi anni di vita, certi istinti. Ai rapporti con le figure parentali di riferimento per antonomasia. A quanti hanno cercato d’imprimere, in modo anche distorto, messaggi disturbati. Questo in alcuni casi.

Quindi l'omosessualità dipende dall'educazione nei primissimi anni di vita, oppure dal rapporto con i genitori o da alcuni messaggi disturbati. Insomma: Povia docet. Ciò vale solo in alcuni casi, perché in altri la motivazione è più grave:

In altri, una spiccata omosessualità non in quanto malattia, bensì disturbo psicologico.

Cioè o uno è malato o è disturbato psicologicamente.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: