La maggioranza dei politici USA che ha sostenuto le nozze gay è stata rieletta

In Spagna, la Corte Costituzione approva il matrimonio gay e respinge il ricorso del PP di Mariano Rajoy

L’organizzazione statunitense Freedom to Marry ha pubblicato i risultati di uno studio che aveva lo scopo di conoscere le conseguenze che ha avuto il matrimonio ugualitario per la classe politica. I risultati sono molto interessanti: la quasi totalità dei politici che hanno sostenuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso, infatti, è stata rieletta.

Stando ai dati forniti da Freedom to Marry bel il 97% dei politici che si sono schierati in difesa delle nozze gay negli stati di New York e Washington sono stati confermati dai loro elettori.

Secondo Freedom to Marry questo vuole dire che gli elettori premiano quei politici che hanno le idee chiare e si schierano pubblicamente a favore della difesa dei diritti delle persone.

È proprio il contrario di quello che sostenevano diverse organizzazioni religiose secondo le quali quei politici che appoggiavano il matrimonio non sarebbero stati rieletti perché, sempre secondo detti religiosi, la maggioranza dei cittadini non sosterrebbe un cambiamento così innaturale dell’istituto matrimoniale. E, tanto per cambiare, hanno sbagliato le previsioni.

  • shares
  • Mail