Islam e omosessualità: un punto di vista

IslamSul giornale Il Riformista c'è un interessante articolo di Tariq Ramadan dal titolo L'islam, l'Occidente e la pregiudiziale gay. L'autore, forse troppo ottimista, giunge a sollecitare un atteggiamento di ampia tolleranza da parte delle società musulmane come segno di evoluzione e rispetto delle persone e come viatico per l'ingresso in Europa.

L'articolo, a una prima lettura complesso e poco scorrevole, sorvola sugli atteggiamenti di profonda intolleranza che caratterizzano diverse società islamiche. Secondo l'autore la questione non è nel riconoscere il diritto degli omosessuali di essere riconosciuti come persone – indipendentemente dai loro “criticabili” comportamenti – quanto non essere in grado di acquisire un punto di vista squisitamente laico, vero discrimine fra le società occidentali e quelle musulmane.

Traendo delle conclusioni si potrebbe affermare che, secondo Ramadan, le società islamiche dovrebbero imparare a non considerare come eretici i gay ma soltanto come fedeli che tengono comportamenti riprovevoli. La strada è lunga...

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: