Bitonto: “famiglia anagrafica” per le coppie gay

Il dottor Raffaele Valla, sindaco di BitontoL'articolo 4 del Decreto del Presidente della Repubblica 223 del 1989 recita:

“Agli effetti anagrafici per famiglia si intende un insieme di persone legati da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune”.

Facendo riferimento a tale norma il sindaco di Bitonto (Ba) Raffaele Valla (in foto), con apposita ordinanza, ha stabilito che i conviventi legati da vincoli affettivi, siano essi eterosessuali o omosessuali, possono essere riconosciuti come famiglia anagrafica. Nei fatti i conviventi non cambieranno il loro stato civile e non avranno nessun particolare diritto o dovere. Ma questo permetterà loro di aver accesso ad alcuni benefici, come le agevolazioni per l’assegnazione di alloggi popolari.

Si tratta di un importante riconoscimento sul tema delle coppie di fatto: sebbene la famiglia anagrafica sia semplicemente un’attestazione burocratica della convivenza, non è da sottovalutare il valore simbolico di tale ordinanza.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: