Niente nozze gay nel castello della Regina Madre

I gay britannici sono inviperiti, secondo i giornali, per quello che sta succedendo al castello di Mey, l'ultima residenza della Regina Madre. La magione è stata destinata a ospitare la celebrazione di matrimoni, ma solo religiosi e, ovviamente, solo eterosessuali.

Secondo gli attuali amministratori del castello, questa regola si limita a rispettare le volontà della defunta Regina Madre, che - si dice - voleva che si celebrassero solo matrimoni cristiani. A queste parole si sono ribellati i gay, che ricordano come la vecchia Elizabeth amasse i gay e si circondasse di molti assistenti omosessuali.

Soluzione? Per adesso solo sacerdoti e pastori possono celebrare matrimoni, perché hanno già le licenze necessarie; nel futuro, se l'operazione avrà successo, potrà essere richiesta la licenza per celebrare unioni civili, quindi anche gay. Per adesso, però, le coppie gay possono solo sognare il castello della Regina.

  • shares
  • Mail