A che gioco giochiamo?

Leggiamo su Toysblog che esiste una versione gay del più celebre dei giochi da tavolo: è il Monopoly Gay!

La grafica è accattivante, il colore dominante è il nero, che può piacere sia ai fashion che ai leather. Al nero si sposa ovviamente il rosa e, a completare il tutto, campeggiano sul tabellone tre "fusti" tratteggiati dalla matita del più famoso dei disegnatori dell'eros omosessuale, Tom of Finland.

L'intero apparato di gioco ironizza sugli stereotipi dell'omosessualità. Come segnaposti si usano infatti un orsetto, un paio di manette, un cappello di pelle e una scarpa col tacco. Non è tutto, spiegano infatti gli amici di Toysblog che

anziché comprare case e hotel, scopo del gioco è accaparrarsi il maggior numero di bar e saune. L’altra novità è la carta Family Pride: quando si arriva su alcune caselle, viene estratta una carta su cui è riportata la vita di un famoso uomo gay; se il giocatore indovina il personaggio può muoversi nella casella del tabellone che preferisce. Ci sono poi le carte Camp, che quando vengono estratte indicano un’azione da compiere. Ad esempio, sapete dire fa-vo-lo-so in almeno tre modi diversi?

Noi abbiamo trovato il regalo di Natale...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: