Roberto Mancini: Gay nel calcio? Credo come in ogni lavoro

palla_calcioPrima dell'intervista barbarica, anzi, scusate, "glaciale" a Roberto Bolle, la Bignardi ha intervistato l'ex allenatore dell'Inter, Roberto Mancini. Elegante e fine, con il suo solito aplomb che lo contraddistingue, ha risposto anche alla domanda a cui, giocatori e allenatori, da qualche mese temono più della peste. " Ci sono giocatori gay nel mondo del calcio italiano? "

Marcello Lippi aveva dichiarato che non erano presente tracce di omosessualità nelle squadre di calcio. Mi domando se abbia installato telecamere nascoste anche nelle abitazioni private dei calciatori... Del resto anche Moggi aveva detto la medesima cosa: aveva rassicurato il mondo intero che avrebbe allontanato un giocatore se lo avesse scoperto gay. Non ci è dato da sapere dove lo avrebbe mandato, ma qualche sospetto ci viene.

Invece, Mancini, di fronte alla domanda della Bignardi, ha risposto come gli avesse appena chiesto quanti cucchiaini di zucchero mette nel caffè. "Credo che esistano anche nel calcio, come in tutte le situazioni e in tutti i luoghi di lavoro " Verrebbe da dire "Risposta ovvia" ma visto i precedenti non è così. Sarà un duro colpo per Moggi e Lippi immaginare che il cuore di un loro giocatore, oltre per per la propria squadra in cui giocano, possa battere per un altro uomo...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: