Coppie dello stesso sesso e persone transessuali nella legge USA di violenza contro le donne

La sede del Congresso degli Stati Uniti d'America

Il Congresso degli Stati Uniti d’America ha approvato il rinnovo del VAWA, Violence Against Women Act, approvato per la prima volta nel 1994 sotto la presidenza di Bill Clinton e prorogata già in altre due occasioni. Questa volta c’è un’importante novità: tra i gruppi minoritari sono stati incluse come beneficiarie le vittime di violenza in seno alle coppie dello stesso sesso (di uomini e di donne) e le persone transessuali.

La nuova versione del VAWA è stata approvata dal Senato, di maggioranza democratica, sebbene con un significativo sostegno repubblicano. La Camera dei Rappresentanti, a maggioranza repubblicana, ha cercato di abbassare l’ampliamento dei diritti, ma la versione “abbreviata” della legge è stata respinta: sessanta congressisti repubblicani si sono uniti ai democratici. Alla fine la maggioranza repubblicana, dinanzi all’evidente divisione interna, ha votato la versione della legge licenziata dal Senato che alla fine è stata approvata con 286 voti a favore (199 democratici e 87 repubblicani) e 136 contrari. Gruppi di difesa dei diritti umani si sono detti soddisfatti perché la legge è stata approvata con i voti di entrambi gli schieramenti.

La legge stabilisce una serie di garanzie legali e aiuti alle donne che sono vittime di violenza di genere e eroga finanziamenti agli stati e ai governi locali perché sviluppino programmi contro la violenza di genere, come l’apertura di case di accoglienza, numeri telefonici per richieste di aiuti, formazione delle forze pubbliche, assistenza legale… La nuova versione della legge estende questi aiuti alle vittime di violenza da parte del partner nel caso di coppia dello stesso sesso, alle persone transessuali, alle donne che vivono nelle riserve indiane (e che hanno i loro sistemi giuridici) e alle donne immigrate con una situazione irregolare.

Dopo il Matthew Shepard Act, approvato nel 2009 (legge che ha permesso l’inclusione dell’orientamento sessuale e l’identità di genere nelle categorie contemplate dalla legge federale come crimini di odio), il nuovo VAWA costituisce la seconda grande legge di ambito federale che contempla in maniera esplicita i diritti delle persone lgbt.

Via | Dos Manzanas
Foto | Getty

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: