Quelli che... la chat: una guida semiseria al mondo delle chat online

chat_roomAlzi la mano chi di voi non ha mai usato la chat fino ad ora. C'è chi ha deciso di fare il "login" la prima volta solo per vedere com'era. Chi l'ha fatto, spinto da un amico, perchè " intanto che hai da perderci?" Oppure chi ne ha fatto un modus vivendi, passando ore e ore della propria giornata a chiacchierare, in un confronto all'ultima emoticon tra schermate di pc.

Il primo passo è la scelta di un nick. Ovviamente c'è chi ha un fine preciso e nomi come "KiXsex" o " SkopamiOra" non dovrebbero dare adito a fraintendimenti. Invece chi vuole conoscere qualcuno per semplice amicizia o per sperare in qualcosa in più, cerca di trovarsi un nickname accattivante e non banale. Per intenderci, non qualcosa come " Raga25Rm" o "Daniele77".

Ho trovato un po' troppo da codice fiscale quei nomi, mi ricordavano sempre i timbri che trovi sulla confezioni della carne: età, provenienza e anche un sottotesto di " Da consumarsi preferibilmente entro il..." Dentro le chat puoi trovare di tutto, ma diciamo che le possibilità che due persone leghino e poi dal vivo si possano piacere a vicenda, e sopratutto cerchino la stessa cosa, è abbastanza bassa. Se scuotete il capo, dissentendo, ritenetevi fortunati.

Ecco i gruppi più presenti in tutte le chat:

- I (Non) Single : convinti di aver dimenticato il proprio ex e pronti a rifarsi una vita che ti raccontano per filo e per segno il motivo della loro rottura, concludendo, dopo circa 15 righe in cui scrivono solo loro, qualcosa come " Non voglio vederlo mai più quel bastardo! E spero che finisca sotto un rullo compressore mentre io passeggio con il mio nuovo ragazzo accanto a lui!".

- I NON single: tutto detto. Quelli che sono online solo per fare 4 chiacchiere e sono fidanzati. Quelli che "comunque con il mio ragazzo va tutto bene". Quelli che " tranne alcune volte". E dopo 5 minuti ti dicono che stanno quasi per lasciarlo, ma alla fine non lo lasceranno mai. Quelli che non cercano l'amante " ma se vuoi possiamo incontrarci uno di questi giorni". Riassumendo il tutto: quelli che " ah, se solo di avessi incontrato prima di questo catorcio con cui sto!". R.I.P.

- I lupi vestiti da agnelli: ovvero coloro che dicono di non cercare sesso, concordando sul fatto che non ci siano più le chat di una volta, i valori di un tempo e che il sesso sia sopravvalutato. Per poi dopo dieci righe, chiederti cosa indossi e se sei più attivo o passivo. " Ma così, giusto per sapere... sai com'è... eheheh". E alla prima occasione, lanciarti il doppio senso, servito su un piatto d'argento. Qualcosa come " Sono stanco, quasi quasi vado a letto..." e la sua risposta " Sì, e non la vuoi un po' di compagnia? "

- I top model: coloro che hanno un'alta stima di se stessi e alla domanda " come sei?" ti rispondono qualcosa come " Sono sicuramente un bel tipo". Quelli che pure i pali della luce si girano al loro passaggio, la gente per strada spalanca le mascelle come avesse appena visto un drago uscire dalla Feltrinelli e i cespugli si fanno aria con i rami per il calore che provano al loro passaggio. Insomma, sono i più fighi del pianeta. Sempre secondo loro: perchè alla prima foto che ti mandano credi sia una cartolina virtuale con un'opera inedita di Picasso.

- I disperati/spudorati: quelli a cui nemmeno hai detto il tuo nome e già si lanciano in una serie di promesse a sfondo sessuale con contorsioni da circo e domande tali da far arrossire Rocco Siffredi. Quelli che si dipingono come i toroni da monta. E ti chiedi se sono escort o sono in bianco da un lustro circa. E il risultato finale è uguale al punto precedente.

- I pazienti: non quelli che hanno la bontà di un telefono amico, ma quelli che dovrebbero essere in seduta da qualche bravo psicologo. Che ti chiedono se ti vanno 4 chiacchiere tranquille e dopo 5 minuti stai cercando di rispondere al loro quesito: "se sono sposato e vado a letto con l'amante di mia moglie, credi sia il caso che divorzi?"

- I " Sono qui per caso": quelli che sono in chat per caso ma odiano i forum, le chat e perdere tempo al pc. E nemmeno dopo un minuto dal loro ingresso, mezzo canale li salutano chiedendo se hanno finalmente cambiato lavoro oppure hanno ancora quella stronza come capo e se la cena di una settimana prima con il loro ennesimo appuntamento è stato un flop.

- I commedianti: quelli che odiano chi va a letto solo per sesso. Ti trovano simpatico. Ti trovano carino. Quelli con cui parli per circa 5 ore, fino alle 4 di notte. Quelli per cui corri a casa scavalcando vecchiette e spingendo quasi la metropolitana per arrivare prima e dopo poco tempo ti dicono che " non sono pronti per una storia". Una settimana dopo sono fidanzati. Non con te, però.

Sono questi, diciamo, i gruppi principali che ho avuto la "fortuna" di incontrare. E voi? Baciati dalla sorte come il sottoscritto oppure avete trovato ciò che cercavate? E che rapporto avete con la chat?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: