In Sud Africa le lesbiche vengono “curate” con lo stupro

StuproA Johannesburg e Cape Town le lesbiche sono vittime di stupri collettivi con l'intento di guarirle dall'omosessualità. E spesso, dopo la violenza, le donne vengono uccise. È quanto denuncia ActionAid definendolo uno dei crimini più comuni commesso contro le lesbiche sudafricane.

Solo a Cape Town ogni settimana sono una decina i casi di questi stupri collettivi. Secondo gli studi quasi la metà delle donne in Sud Africa vengono violentate nel corso della loro vita: gli stupri sono cinquecentomila ogni anno e su venticinque incriminati solo uno viene poi effettivamente condannato.

La Costituzione del Su Africa riconosce uguali diritti ai gay ma manca nel Paese una legge che punisca i reati basati di pregiudizi sessuali.

Via | Quotidiano Net

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: