Oscar: la tv di Murdoch in Asia censura discorsi pro-gay

Che Rupert Murdoch fosse un vecchio conservatore e che le sue tv - in testa l'americana Fox News - non fossero di sinistra già lo sapevamo. Ma con la notte degli Oscar si è arrivati alla censura vera e propria.

Il canale satellitare Star tv, controllato proprio dalla News corp del magnate australiano, ha cancellato tutti i riferimenti alle parole "gay" e "lesbica" nei discorsi di Dustin Lance Black e Sean Penn, entrambi premiati per il film Milk.

La rete copre 53 paesi in Asia e può raggiungere fino a 300 milioni di persone, ma i vertici della tv hanno ritenuto di correggere i discorsi di alcuni dei premiati, sostenendo che il loro obbligo è tenere in considerazione "la sensibilità" degli ascoltatori. Quindi gay e lesbiche possono essere cancellati, eliminati come se non esistessero.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: