Per Aldo Grasso c'è una cavalcante gayzzazione della tv

Il bacetto tra Bonolis e LaurentiSul Corriere il critico Aldo Grasso dà i voti al Festival di Sanremo che si è appena concluso. Ecco due passaggi che ci interessano:

I modelli: voto 5
Scelti personalmente dalla moglie di Bonolis, Sonia Bruganelli, non sono solo la risposta alle vallette, come si crede, ma accentuano la cavalcante gayzzazione della tv (fenomeno già deflagrato nella moda). Salvati dalla lingua che non parlano.

Roberto Benigni: voto 7
Del cast è il numero uno, ma non sorprende (se al posto di Oscar Wilde avesse letto e spiegato il XV dell'Inferno su Brunetto Latini avrebbe dimostrato più coraggio).

Al di là della scelta letteraria di Benigni, secondo voi, c'è una “cavalcante gayzzazione della tv” o Aldo Grasso l'ha sparata grossa?

PS: Al momento in cui scriviamo il 21,4% dei lettori del Corriere avrebbe preferito che vincesse la canzone di Povia (è la maggioranza). Per i lettori di Repubblica, “Luca” raggranella un 11%.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: