Sorrisi: Grillini parla testo di "Luca era gay"

Grillini

Ecco alcuni estratti del testo scritto da Franco Grillini dopo aver letto il testo del brano "Luca era gay" di Povia, che abbiamo prontamente pubblicato nel giorno della sua presa visione per mezzo stampa:

(La canzone è) volutamente provocatoria, esplicitamente omofoba, prendendo in prestito il racconto (non sappiamo quanto sincero) di tal Luca Tolve, il quale, dopo averne fatte di tutti i colori, sputa veleno sugli omosessuali e si dichiara "guarito" con un percorso guarda caso molto simile a quello del brano di Povia.

Poi chiarisce che i genitori cresciuti da situazioni complicate non sono cresciuti per forza omosessuali, che la minore presenza del padre (per personale esperienza) non è un discrimine che crea le condizioni per "diventare gay". E che Freud ha chiarito nello scritto del 1914 "I tre saggi sulla sessualità" che la sessualità umana va in tutte le direzioni e che l'interesse dell'uomo per una donna non è esclusivo.

Che dire. E' tutto già scritto.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: