Che Casini per questi Pacs!

Ieri sera l'ennesima puntata di Porta a Porta sui Pacs. Promotore della campagna per il NO c'era Pier Ferdinando Casini che stavolta se n'è uscito con frasi, sempre dette pacatamente, ma tutt'altro che moderate:

Se equipariamo le coppie gay a quelle naturali formate da un uomo e una donna siamo alla deriva zapateriana! Fare questo è un puro atto di egoismo da parte di chi come i gay si preoccupa solo dei propri bisogni e non pensa a quelli dei bambini che, per crescere bene, hanno bisogno di una mamma e di un papà.

Dopo aver sentito quest'ultima sequela di banalità e luoghi comuni non si sa se essere più stremati o inviperiti. A parte l'apprezzamento di dubbio gusto ad un governo straniero che invece sta dimostrando al mondo intero cosa sia l'idea di sviluppo e progresso. Un paese come la Spagna sempre più all'avanguardia e che sta dando lezioni a tutta Europa, altro che deriva! Ma poi perché se un uomo e una donna fanno un figlio è per altruismo e se lo fanno due uomini o due donne è per puro egoismo?

Dobbiamo forse sottolineare a Casini quante coppie etero generino figli solo per far contenti mamma e papà, senza alcun istinto genitoriale o di amore? E di quanti bambini crescano con genitori che non si amano e che li sottopongono a litigi o disattenzione?

Le coppie etero spesso fanno figli perché per loro è facile farne, quasi automatico, la società così impone. Ma una coppia omosessuale, proprio perché impossibilitata a farlo, quando decide di farlo è proprio per una scelta motivata, forte, d'amore. Ci si lamenta tanto della promiscuità dei gay e poi quando c'è qualcuno che vuole formare delle famiglie non gli si dà modo di farlo, no, addirittura si criticano e si tacciano di egoismo. Ma di che parlano? Da cosa si sentono minacciati?

Amor omnia vincit. Semper. Speriamo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: