Gasparri: Luxuria ha fatto del travestitismo mestiere

gasparri Luxuria

Faccio coming out: amo le interviste di Klaus Davi su Klauscondicio. Perché? Perché hanno sempre almeno una domanda provocatoria sul mondo omosessuale di cui conosce già la risposta. L'esempio più recente è quella relativa al colloquio con il presidente del Pdl al Senato Maurizio Gasparri, che rispetto alla transessualità in tv, con particolare riferimento a Vladimir Luxuria, dice:

“A mio giudizio, la presenza di gay travestiti in tv danneggia l’immagine della categoria perché li fa apparire come persone che vogliono solo ostentare e creare clamore. È stata premiata una persona che del travestitismo ha fatto una scelta, un mestiere, utilizzando anche la politica per farsi pubblicità. Questo non è proprio bello. C’è più Luxuria in tv adesso che non quando era in Parlamento. Partecipando al reality show, l’ex deputato ha acquisito una notorietà che di certo non aveva quando era stato eletto”.

Sono basito, ma chiarisce ed è persino peggio:

“Non che una drag queen che arriva in un posto mi dia fastidio, come potrebbe darmene invece un uomo che mostrasse i muscoli e si mettesse a toccare le donne o una bellona che esibisse le sue virtù in luoghi non idonei. Il problema sorge quando l’ostentazione è esagerata e serve solo per attrarre attenzione e camparci su”.

Sta per caso dicendo che la transessualità a volte sconfina nella spettacolarizzazione a fini economici?

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: