Prodi: entro dicembre un disegno di legge sulle coppie di fatto...

Coppie di fatto: saranno tutelate a prescindere dal genere e dall'orientamento sessuale dei componenti. Il disegno di legge sarà licenziato entro la fine del 2006: è questo il patto sottoscritto tra l'esecutivo e i capigruppo della maggioranza. Titolo in grande, che fa ben sperare, su repubblica.it: "In arrivo una legge sulle coppie di fatto. Riconosciute quelle gay".

Abbiamo registrato un grande successo all'unanimità dell'Unione,

annuncia Anna Finocchiaro, capogruppo dell'Ulivo al Senato. Il disegno di legge che verrà ha l'obiettivo di riconoscere diritti in materia fiscale alle coppie di fatto, adegunadosi alle numerose decisioni della Corte Costituzionale e alla normativa europea. L'ordine del giorno della discussione sulla finanziaria sceglie però, in modo quasi schizofrenico rispetto a quanto annunciato, di NON equiparare conviventi e coniugi in materia di successione.

Ma forse non è di schizofrenia che si tratta, ma del solito barbatrucco. La cosa più incredibile è che, stando alle dichiarazioni raccolte da Repubblica, questo annuncio fa sorridere persino la Margherita, ma non fa felici i froci. Franco Grillini lamenta che viene così

confermata l'apartheid delle coppie di fatto. Al Senato hanno vinto i clericali.

Il rischio denunciato da Grillini e dalle associazioni glbtq, Mario Mieli in primis, è di aver ottenuto un classico contentino che non accontenta nessuno.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: