Giovanni Maria Flick: il Parlamento legiferi sulle unioni gay

Giovanni Maria Flick, presidente della Corte CostituzioneAl convegno promosso alla LUISS, con la presenza del capo dello Stato, a conclusione del sessantesimo anniversario della Costituzione, il presidente della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, afferma

“La politica deve tornare a decidere, a stabilire principi, senza limitarsi ad accertare l'esistente. Un riequilibrio è necessario, intendo un riequilibrio delle funzioni, più e prima che dei diritti: la politica scelga i nuovi beni da proteggere; la giurisdizione darà tutela concreta a quei diritti”.

E invita il Parlamento a legiferare sui nuovi diritti fondamentali, come le unioni dei gay, il testamento biologico e il trattamento dei malati termini o in coma:

“Eludere queste domande significa delegare le risposte, caso per caso, agli organi giurisdizionali, talvolta privi di precisi referenti normativi, com'è avvenuto nel drammatico caso di Eluana Englaro”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: