Omofobia in provincia di Parma, aggredito un 24enne

Omofobia in Italia

Il sito Parma Today riporta un caso di omofobia raccontato dalla stessa vittima, Alex, nome inventato per proteggere la privacy del protagonista. Lui ha 24 anni e tutto, in base a quanto descritto e riportato, è accaduto in provincia di Parma, a Noceto, sabato scorso, intorno alle tre di notte. Ecco come ha inizio il suo racconto:

Sono andato con una mia amica nel locale: ci siamo messi a ballar. Tutto sembrava tranquillo. A un certo punto quattro persone di grossa stazza, che mi hanno detto poi essere rugbisti, hanno cominciato a fare commenti per il fatto che sono gay, mi hanno detto “frocio”, “gay” ma io non ho reagito. Nel corso della serata hanno anche cercato di importunare la mia amica, che è molto carina. Ma noi abbiamo scelto di non reagire a queste provocazioni. Non volevano problemi: eravamo andati in quel locale soltanto per divertirci.

Il tutto precipita quando i due amici stanno per lasciare il locale:

Ci siamo avvicinati all'uscita ed uno dei quattro che ci avevano insultato ha preso per il braccio la mia amica e l'ha insultata. Non ho fatto nemmeno in tempo a reagire che questa persona mi ha preso per il collo. Avevo difficoltà a respirare. Poi sono intervenuti i buttafuori che hanno fatto uscire dal locale me e la mia amica, invece che gli aggressori.

A seguito dell'avvenimento, il ragazzo decide di recarsi in Questura e denunciare l'accaduto. Dolori al collo, alcuni giorni di prognosi e la storia raccontata e resa pubblica.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: