Inghilterra: Ahmadinejad su Channel 4 per il discorso di Natale

Sono giorni di polemica in Inghilterra dove dal 1993 l'emittente televisiva Channel 4 trasmette un messaggio di Natale alternativo al classico messaggio alla nazione della regina.

Da quindici anni a questa parte numerosi sono i personaggi che si sono susseguiti sullo schermo natalizio dell'emittente inglese ma quest'anno ha suscitato diverse polemiche la scelta di scegliere come successore di Quentin Crisp, Brigitte Bardot, Lady Diana, Sharon Osbourne e Marge Simpson il presidente dell'Iran Mahmoud Ahmadinejad.

Ahmadinejad, ricordiamo, si è lasciato più volte andare in pubblico a dichiarazioni che potremmo eufemisticamente definire ben poco diplomatiche, da quando affermò che lo stato di Israele dovrebbe essere cancellato dalla faccia della terra a quando, nell'ormai celebre discorso alla Columbia Univerity dichiarò che i gay in Iran non esistono, salvo poi ritrattare.

Il Governo che ha dichiarato una nota di disappunto tramite il Foreign and Commonwealth Office dicendo che i media nazionali sono liberi di scegliere la loro linea editoriale ma di esser parimenti consapevole che la scelta di mandare in tv il messaggio del presidente iraniano avrebbe creato imbarazzo non solo entro i confini nazionali ma anche all'estero. La notizia dell'apparizione televisiva del leader dell'iran ha anche ovviamente mobilitato molte associazioni inglesi che combattono per i diritti LGBT, che hanno dichiarato coralmente che Channel 4 avrebbe dovuto oscurare Ahmadinejad, noto omofobo ed antisemita, assimilabile a Robert Mugabe e ad Omar al-Bashir del Sudan come uno dei peggiori e sanguinari dittatori del mondo.

  • shares
  • Mail