Arcigay dopo la manifestazione: "Cdl chiedano scusa"

Immediata la reazione del mondo glbtq alle provocazioni e agli insulti dei militanti della destra scesi in piazza oggi a Roma.

Aurelio Macuso, segretario nazionale di Arcigay, parla di

uno spettacolo indecoroso, offensivo, tendente come al solito a discriminare ed offendere la dignità dei gay, delle lesbiche, dei transgender.

e chiede ai leader della Casa delle Libertà di dissociarsi e di chiedere scusa per "le gravi offese arrecate dai loro militanti nei confronti delle persone omosessuali", manifestazione di "bassi istinti omofobici e transfobici" dei militanti di destra.

Sulla manifestazione sono intervenuti anche Elisabetta Piccolotti e Federico Tomasello dei giovani Comunisti del Prc parlando di "violenza inaudita" degli attacchi e denunciando

un legame [...] tra le forze politiche del centrodestra e l'escalation di violenza.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: