Per Carlo Giovanardi l'Olocausto ha perseguitato solo una fattispecie di omosessuali (video)

Giovanardi-Olocausto

In occasione della Giornata della Memoria, il nostro Robo ha omaggiato il ricordo dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, avvenuto proprio nel lontano 27 gennaio 1945

E sul web, un'intervista di Klaus Davi ha attirato polemiche per le parole pronunciato da Carlo Giovanardi e che potete ascoltare dopo il salto. Ecco cosa ha dichiarato il politico che ha condannato l'Olocausto ma ha sottolineato anche alcune differenze sui perseguitati:

"La parola Olocausto può essere usata solo ed esclusivamente per quel progetto criminale di cancellare dalla faccia della terra milioni e milioni di persone, sulla base soltanto del fatto che fossero ebrei"

Inoltre ha sottolineato come

"i nazisti abbiano perseguitato gli zingari, gli handicappati, gli omosessuali, ma attenzione, solo una fattispecie di omosessuali, perché ormai è dimostrato che una buona parte della dirigenza nazista e della Sa erano omosessuali, compreso Hesse, facevano una differenziazione fra i comportamenti, gli atteggiamenti. Che siano stati perseguitati gli omosessuali - ha concluso - assolutamente sì, come purtroppo il nazismo perseguitò, gli zingari, le minoranze, gli handicappati, i subumani come li chiamavano loro"

Fonte | TM News

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: