Calcio e moralismo, in difesa dello strip di Vucinic

Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari

Probabilmente se non seguite il calcio vi sarete persi la querelle su Mirko Vucinic, giocatore della Roma, che domenica, durante la partita con il Cagliari, si è tolto i pantaloncini per esultare dopo aver segnato in gol decisivo.

Il giudice sportivo non lo ha sanzionato per lo spogliarello (anche se gli ha inflitto comunque una giornata di stop per l'ammonizione subita), ma un tifoso della Roma lo ha denunciato alla giustizia ordinaria, per atti osceni in luogo pubblico.

Ora, a parte che con la maglietta lunga non si è visto quasi niente, comunque il giocatore aveva indosso le mutande e ha solo mostrato due glutei sodi e muscolosi. Che c'è di male? Certo che siamo proprio un paese bigotto e moralista. Ma davvero con tutte le oscenità che vediamo e sentiamo dalle curve degli stadi di calcio, c'è da indignarsi per un innocente spogliarello?

Lo strip di Vucinic, Foto Gallery

Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari
Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari
Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari
Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari
Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari
Vucinic si toglie i pantaloncini per esultare durante Roma-Cagliari

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: