Due lesbiche, entrambe madri biologiche del figlio

Ancora omoparentalità, stavolta però si parla di madri lesbiche e della possibilità per entrambe di essere mamme biologiche del loro bambino. È successo in Spagna, dove il ministero della Sanità ha dato il proprio assenso a due donne lesbiche che desiderano avere insieme un figlio: una donerà l'ovulo, ma dopo la fecondazione sarà impiantato nell'utero dell'altra, così entrambe saranno madri biologiche del bambino.

Il via libera è arrivato, dopo un lungo confronto e una discussione approfondita, dalla Commissione nazionale sulla Riproduzione umana assistita, un organo consultivo che dipende dal ministero della Sanità. La fecondazione assistita non è vietata alle coppie dello stesso sesso, ma mentre la legge prevede la donazione del seme all'interno della coppia etero, lo stesso non è previsto per due donne. In questo caso, perciò, la Commissione ha deciso che è giusto offrire la stessa opportunità a due donne.

La legge stabilisce, comunque, che il donatore del seme deve essere anonimo - tranne appunto il caso della donazione omologa - e che la coppia non può scegliere in nessun caso un donatore e neppure dare indicazioni sulle caratteristiche fisiche del bambino: colore degli, occhi, dei capelli, ecc.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: