Usa, aumenta il sostegno a matrimoni gay e unioni civili


Nonostante i risultati degli ultimi referendum (non solo in California, ma anche in Florida, Arizona e Arkansas) , gli americani sono sempre più disponibili di fronte all'idea del matrimonio fra due uomini o due donne; e sono decisamente favorevoli a riconoscere una serie di diritti e tutele alle coppie gay attraverso istituti simili, ma diversi dal matrimonio.

Lo rivela l'ultimo sondaggio realizzato da Newsweek, secondo cui gli americani sono molto più propensi alle unioni civili per le coppie dello stesso sesso. Il 55% le sostiene, contro il 39% favorevole ai veri e propri matrimoni gay: nel 2004 le percentuali erano rispettivamente del 40 e 33 per cento. Ancora più alto il sostegno a misure specifiche per le coppie gay, come l'eredità (74% a favore, rispetto al 60 del 2004), assicurazione sanitaria (73 rispetto al 60), pensioni (67 contro il precendente 55) e diritto di visita in ospedale, sostenuto dall'86% del campione. Sì anche all'adozione di bambini da parte dei gay (53%, rispetto al 45 del 2004) e all'ingresso di gay dichiarati nell'esercito (66 per cento contro il 60).

In generale quindi l'opinione pubblica americana si sposta lentamente verso posizioni più aperte e tolleranti, tanto che adesso solo il 43% sostiene un divieto costituzionale per i matrimoni gay, mentre il 52% lo rifiuta: nel 2004 invece la situazione era capovolta con il 47% a favore e il 45% contro. Progressi che lasciano sperare per il futuro.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: