Chiesa anglicana: in USA e Canada scisma “per colpa” dei gay

Robert Duncan, vescovo anglicano di Pittsburgh

Gli anglicani conservatori statunitensi annunciano la nascita della Common Cause Partnership, cioè di una nuova ala della chiesa anglicana in America che, nelle intenzioni dei fondatori, andrà a sostituire la Chiesa Episcopaliana USA. E tutto perché gli anglicani hanno un vescovo gay, Gene Robinson.

Norma suprema di questa nuova chiesa sarà la Bibbia che è “l’autorità finale, e lo standard immutabile”. Se la questione dell'ordinazione delle donne deve essere dibattuta, quella dell'ordinazione dei gay è fuori discussione. Secondo la Common Cause Partnership la Scrittura manda un chiaro messaggio relativo all’omosessualità, e che questa è considerata un peccato. Di conseguenza la consacrazione di un vescovo che vive in una relazione aperta e pubblica con un altro uomo violerebbe l’autorità della Bibbia.

Robert Duncan (in apertura di post), vescovo di Pittsburgh e primo Arcivescovo e Primate della Chiesa Anglicana del Nord America (che dev'essere approvata da Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury) ha detto che la creazione di una bozza di costituzione

“è un importante passo concreto verso l’obiettivo di una Chiesa Anglicana biblica, missionaria e unita nel Nord America”.

Via | San Pietro e dintorni

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: