Un questionario dell'Arcigay per indagare la discriminazioni delle persone sieropositive

Aids

Grazie a una ricerca che indaga la relazione tra il paziente LGBT e il personale delle strutture sociosanitarie si evince che la qualità degli aspetti di comunicazione, ascolto e feedback, presenta dei punti oscuri, poco efficaci, particolarità e criticità legate all’orientamento sessuale, identità di genere e stato sierologico. Finanziata da Ministero del lavoro e svolta dall'Arcigay, il progetto mira a focalizzare l'attenzione su eventuali episodi di omofobia e atteggiamenti negativi nei confronti delle persone LGBT, azioni che hanno ricadute gravi, come il rischio di allontanare le stesse

dal rapporto con le strutture sanitarie, con la conseguenza – soprattutto per le persone LGBT HIV+ – di un peggioramento della salute individuale e di una maggior difficoltà e di un costo dei trattamenti in seguito a presentazione tardiva delle problematiche.

Il questionario, diramato attraverso il web a quest'indirizzo, potrà fornire notizie utili per la ricerca. Conoscere frasi, azioni, errate, far emergere la problematica, contribuirà a elaborare strumenti, in modo  da superare discriminazioni e punti critici, aiutare ad abbattere barriere e incomprensioni e contribuire a un aumento del benessere delle persone LGBT / HIV+.

Questo, in sintesi, si rivelerà anche un modo per  migliorare l'efficacia dell’intervento medico.

Foto | Getty

  • shares
  • Mail