Per il sindaco di Mosca il Gay Pride diffonde l'Aids

Sconcerto tra le associazioni lgbt e gli esperti di Hiv/Aids per le parole del sindaco di Mosca, Yuri Luzhkov. Durante una conferenza stampa sull'Aids, l'uomo politico 72enne ha detto che in passato ha proibito la manifestazione del Gay Pride e continuerà a farlo anche in futuro perché "si potrebbero rivelare fattori di diffusione delle infezioni da Hiv".

Non basta: Lazhkov ha anche spiegato che i profilattici non sono un presidio sicuro nella prevenzione dell'Aids. "Alcuni produttori sostengono che sono una garanzia, ma la scienza ha dimostrato che non è vero".

Già in passato il sindaco si è scontrato con le associazioni gay, proibendo quest'anno la marcia del Gay Pride che comunque si svolse lo stesso il primo giugno.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: