Don Luigi Ciotti favorevole a un vescovo gay

Don-luigi-ciotti

Per chi non lo conoscesse, Don Luigi Ciotti è fondatore di Libera, un’associazione che lotta contro i soprusi della mafia. Il sacerdote è stato intervistato durante la rubrica "Un giorno da pecora" su Radio Due. E, ovviamente, gli sono state poste delle domande in merito al tema dei diritti Lgbt. E ne è uscito un quadro curioso e in parte anche condivisibile. L'uomo ha spiegato di essere favorevole ad un eventuale vescovo gay:

Un vescovo, secondo me, può benissimo essere gay, l’importante è vivere la propria dimensione in modo trasparente e pulito. In questo, non c’è differenza tra gay ed eterosessuali.

Poi ha sottolineato la sua contrarierà alle nozze tra persone dello stesso sesso nonostante tutti debbano avere gli stessi diritti civili. Infine, un messaggio ai politici che ribadiscono la propria fede cattolica:

C'è bisogno di una coerenza. Il Vangelo raccomanda di parlare chiaro e chi si impegna veramente per i diritti e per la giustizia può dire di stare dalla parte di Dio. Altrimenti, si fanno solo parole.

Via | Fatto Quotidiano
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: