Sfigato represso o gay in fasce?

volto gaySul forum Amando ecco la lettera di un giovane ragazzo dubbioso, leggiamola insieme:

Ho superato la ventina per cui non si tratta di uno di quei dubbi adolescenziali che normalmente sorgono a tutti tra i 12 e 15 anni ma di un problema serio. Il punto è questo... Io non ho mai avuto un rapporto serio con l'altro sesso e neppure un'intensa vita sessuale ma solo qualche rara esperienza alle scuole medie e nell'estate di parecchi anni fa.

Fin da piccolo manifestavo una forte attrazione per il sesso femminile; ero, in altri termini, il tipico Casanova precoce; mi accorgo però ora che nella mia vita ogni cosa sembra esser stata da me appositamente costruita a difesa di qualcosa o di qualcuno. Questa è la logica che ho adottato quando alle medie e alle superiori fingevo di avere molta esperienza sessuale o quando continuavo a sfottere i gay e gli effeminati senza altra ragione che difendermi da possibili accuse rivolte nei miei confronti. Io non so se davvero il mio amore per le donne sia qualcosa di costruito ad hoc o qualcosa di reale. Le volte che sono andato con delle ragazze sono state così poche e così penose da non poterne conservare un dolce ricordo.


Ho continuato a tormentarmi per molto tempo e continuo a farlo tutt'ora perché la mia incapacità di trovare qualcuna disposta a iniziare una relazione con me sembra davvero inguaribile. Il tormento è continuato fino a che, all'inizio di quest'anno, mi sono deciso di dedicarmi alla pratica della ragazze-atarassia, alla tranquillità, fregandomene di tutte le sovrastrutture, gli obblighi sociali e sopratutto delle donne; mi sono costruito un personaggio ad hoc, quello del tipico amico psicologo che mi riesce bene, che mi fa sentire tranquillo e che mi ha permesso di circondarmi di moltissime amiche, che mi trattano per come effettivamente appaio. Questo secondo voi può voler dire qualcosa? Considerate tra l'altro che mi piace scrivere e recito per "professione" ormai da molti anni. Non vorrei cadere poi nei soliti luoghi comuni ma qualche dubbio in me tutto ciò lo genera.

Seriamente, secondo voi, sono solo uno sfigato represso o un omosessuale in fasce?

Cosa ne pensate? Una cosa è certa: la sua è una storia in cui molti di noi ci si rispecchieranno facilmente.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: