Catania, via la targa per i gay vittime del nazifascismo

Omofobia, fascismo, revisionismo storico? Che cosa c'è dietro al gesto di ignoti che strappano la targa commemorativa con cui a Catania venivano ricordati i gay e le lesbiche vittime del nazismo e deportate dal fascismo?

Il circolo Open Mind di Catania, mentre denuncia l'atto vandalico (neppure il primo per la verità), ribadisce che non bastano queste azioni squadriste e queste intimidazioni per fermare il movimento lgbt. Il 27 gennaio 2007 la targa era stata apposta in via Dusmet, per ricordare appunto i gay e le lesbiche massacrati nei campi di sterminio; e quelli mandati al confino, sotto il fascismo, dal questore Molina.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: