Simpson: Nelson accusato di omofobia

È polemica negli Usa dopo la trasmissione dell'ormai classica puntata speciale di Halloween dei Simpson. Sembra infatti che nella puntata del 31 Ottobre il cartone, una delle serie animate più famose e longeve al mondo che in passato si è più volte distinta per l'ironia attraverso la quale vengono trattati i temi queer e per il supporto alla comunità LGBT, sia al centro di un'animata discussione dopo la battuta di uno dei suoi personaggi.

Nella puntata incriminata Nelson, l'archetipo del bullo, si è rivolto a Milhouse con la frese "that's so gay". La battuta non è piaciuta al Gay, Lesbian and Straight Education Network che sostiene che la parola "gay" è stata usata come sinonimo di "bad", dunque con connotazione negativa.

"Non sorprende che Nelson abbia usato la parola gay in termini negativi dal momento che il 90% dei giovani gay, lesbiche e trans dichiarano di aver sentito nella loro scuola pronunciare quella parola negli stessi termini.

L'associazione coglie la palla al balzo per pubblicizzare il sito ThinkB4YouSpeak.com dal quale, si dice, Nelson dovrebbe mandare a Milhouse una cartolina di scuse, ma anche per invitare i produttori dei Simpson, oltre a non utilizzare più la frase incriminata negli episodi della serie, anche a far partecipare Nelson agli spot che l'associazione produce per educare i giovani a non utilizzare un linguaggio offensivo e discriminatorio.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: