La Cattedrale episcopale di Washington apre ai matrimoni gay

La Cattedrale episcopale di Washington apre ai matrimoni gay

Un luogo simbolico, che si apre a un rito altrettanto simbolico, decidendo di raggiungere la parità dei diritti, quantomeno nell'officiare le cerimonie nuziali. Un posto che, a Washington, è meta di turisti e visitatori. Stiamo parlando della cattedrale episcopaliana, per intenderci la chiesa che ospiterà 22 gennaio prossimo la messa che potrà essere seguita via streaming, officiata per inaugurare il secondo mandato del presidente Barack Obama.

La notizia, apparsa in anteprima sul Washington post e confermata in seguito, è un ulteriore passo avanti per la conquista dei pari diritti della comunità LGBT.

Come riporta Wikipedia, la Cattedrale

è il più importante luogo di culto episcopale del mondo, la sesta cattedrale più vasta al mondo e la seconda chiesa più grande degli USA.

Il reverendo Gary Hall, che dallo scorso autunno è a capo della National Cathedral, così ha commentato la novità, anche se è già noto che due milioni di membri e a cui fa riferimento la cattedrale si era schierata a favore dei matrimoni gay:

Proprio nell'edificio dove preghiamo per il presidente e dove celebriamo i funerali dei leader ha un certo peso per noi.

Foto | AgnosticPreachersKid (Opera propria) [CC-BY-SA-3.0], attraverso Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail