Malaysia: festa gay con irruzione della polizia e arresti

Una moschea in MalaysiaIn Malaysia le forze dell'ordine hanno lavorato sodo lo scorso fine settimana. Infatti hanno fatto irruzione in quattro feste tenute da gay e hanno arrestato circa settanta persone – tra cui diversi cittadini cinesi e statunitensi. Il reato? Erano in atteggiamenti intimi. Ricordiamo che in Malaysia l'omosessualità maschile è vietata e condannata con pene che arrivano fino a venti anni di carcere. Le donne che fanno sesso fra di loro, invece, sono blasfeme.

Le operazioni di polizia sono avvenute in tre palestre e una sauna della città di Georgetown.

Via | Yahoo notizie

  • shares
  • Mail