California: nei sondaggi avanti il No ai matrimoni gay

A noi in effetti lo spot pubblicitario a favore della Proposition 8 ha dato i brividi. Eppure sembra che abbia ottenuto un certo successo tra i californiani, se secondo gli ultimi sondaggi il sì in questo momento risulta in testa: se vincesse il sì, lo ricordiamo, nella Costituzione della California si dovrebbe aggiungere che "il matrimonio è solo l'unione fra un uomo e una donna" e dunque verrebbero cancellati i matrimoni dello stesso sesso celebrati negli ultimi mesi.

Secondo le ultime rilevazioni, il Sì che prima arrancava adesso è passato in testa: 47% contro 42. Una settimana prima però la situazione era ribaltata: 44% i sì, 49% i no. In verità il margine è così esiguo che i sondaggisti più seri parlano di "too close to call", cioè "troppo vicini per dare una risposta". In ogni caso, nonostante la California sia uno stato straordinariamente liberal (Obama conduce 50 a 40 nei sondaggi sul vecchietto McCain), il tema dei matrimoni gay è ancora difficile da digerire. Se vinceranno i no sarà un bel successo e un viatico per cambiare le cose anche altrove; se vincesse, disgraziatamente il sì, i nemici delle unioni fra persone dello stesso sesso proverebbero ad estendere il loro tabù ad altri stati.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: