Russia: prima manifestazione LGBT autorizzata

Gli attivisti gay russi sono riusciti a portare a casa la prima autorizzazione russa per una manifestazione LGBT. La manifestazione sarà una protesta contro Oleg Betin, un politico omofobo , che si terrà venerdi prossimo nella città di Tambov a ben 500km da Mosca. Il picchetto contro il politico che la scorsa primavera aveva dichiarato che i gay andrebbero fatti a pezzi, sembra aprire la strada per eventuali autorizzazioni per futuri Pride nella capitale russa.

Dopo le dichiarazioni di Betin, gli organizzatori del Moscow Pride avevano chiesto l'apertura di un'inchiesta in mancanza della qual e gli attivisti russi hanno denunciato l'accaduto. Intanto un secondo evento è previsto per il 18 ottobre, una marcia per la tolleranza ed il rispetto dei diritti e delle libertà degli omosessuali russi, di cui gli organizzatori attendono ancora le autorizzazioni.

Manifestazioni simili a San Pietroburgo e soprattutto a Mosca in occasione dei Pride degli ultimi tre anni sono state violentemente soppresse.

  • shares
  • Mail