Sarah Palin: "Essere gay? Una scelta"

Sarah PalinLa candidata repubblicana alla vicepresidenza degli USA torna nell'obiettivo dell'opinione pubblica americana attraverso uno dei temi caldi, certamente capace di spostare numerosi voti, della campagna elettorale statunitense.

Sarah Palin, stuzzicata in un'intervista sulla CBS, ha cercato di riparare alle recenti forti e poco convenienti dichiarazioni sulle persone omosessuali dichiarando che non è sua intenzione giudicare gli americani in base al loro orientamento sessuale. La Palin è costantemente bersagliata sulle questioni dei diritti LGBT da quando il mese scorso è stata "pizzicata" a frequentare una chiesa che pubblicizzava una conferenza sulla cura di gay e lesbiche.

Così non appena Katie Couric durante una puntata del suo programma dedicata a temi delicati come contraccezione, aborto e sessualità, l'ha incalzata su quest'ultimo tema, lei non ha potuto fare a meno di dichiarare d'esser convinta che l'omosessualità sia una scelta di vita.

La vice di McCain ha però immediatamente ribadito:

"Non mi immischio nelle decisioni personali di uomini e donne adulti. Una delle mie migliori amiche è fra l'altro lesbica"

Continuando a precisare che non considera la persona in questione "la sua amica lesbica" ma semplicemente una delle sue migliori amiche che ha fatto una scelta che lei non ha fatto ma che non giudica.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: