Mara Carfagna: sì ai Didore (in sede europea)

Mara CarfagnaQuesta mattina ci occupiamo, manco l'avessimo chiamata noi ieri, del Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna, presente in una conferenza europea dedicata al mondo arabo a Parigi con tutti i rappresentanti internazionali di associazioni e membri di governi che si occupano ogni giorno di discriminazione e di integrazione.

Ed ecco quindi le dichiarazioni del Ministro, a detta della giornalista del Corriere visibilmente emozionata:

"Sto preparando una norma che prevede un'aggravante per gli atti di discriminazione di tipo sessuale. Qualsiasi atto di discriminazione."

"L'articolo 3 della Costituzione parla chiaro. E non vuole discriminazioni di tipo sessuale, così come non le ammette per la religione, la cultura l'età. Ecco perché l'aggravante verrà prevista anche per quegli atti di violenza che vengono perpetuati soltanto per contestare un orientamento sessuale".

A seguire, la dichiarazione più significativa

"Io non ce l'ho con gli omosessuali. Vorrei che sia chiaro. Sono anche favorevole a una legge che riconosca loro i diritti che oggi non hanno (si riferisce al progetto di legge dei Didore che stanno preparando i ministri Gianfranco Rotondi e Renato Brunetta, ndr). Non è nel programma di governo una legge sui diritti degli omosessuali, ma va bene farla".

Di fronte alle autorità europee qualcosa magicamente cambia? Viva l'Europa, allora.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: