Soldato lesbica chiede risarcimento per molestie

Ha portato il Ministero della Difesa inglese in tribunale chiedendo un risarcimento di più di £400,000 di cui £381,000 per mancati introiti e £25,000 per i danni psicologici subiti. Si chiama Kerry Fletcher ed è un ex bombardiere della Royal Artillery. A finire sotto accusa è un uomo, sergente del North Yorkshire, che avrebbe molestato la ragazza, lesbica dichiarata, sul posto di lavoro.

"Potrei farti tornare sui tuoi passi. Non sai cosa ti perdi"

Sarebbero queste le parole pronunciate dal sergente di cui ancora non sono state diffuse le generalità. Le accuse della trentaduenne inglese si fanno ancora più gravi dal momento che dichiara che, dopo aver denunciato l'accaduto ai suoi superiori, le fu ordinato di non raccontare l'episodio e che quando rifiutò le avances, lo stesso sergente insieme ad altri suoi colleghi le resero la vita difficile, stroncando la sua carriera e costringendola ad abbandonare il suo lavoro a causa del grande stress emotivo accumulato.

Una storia, quella di Kerry, che è continuata con un trasferimento, delle nuove molestie e, a suoi ulteriori tentativi di reagire, delle telefonate minatorie e delle minacce.

"Non è stato l'esercito, ma quella persona ad avermi distrutto la vita. sono entrata in depressione d ho iniziato ad avere attacchi di panico. Ho passato un gran brutto periodo in cui credevo che avrei perso il lavoro. Avevo lavorato duramente per tutti quegli anni e non trovavo nessuno che mi aiutasse."



Ma non era la prima volta che Kerry Fletcher aveva dei problemi per il suo orientamento sessuale. Nel 1998 fu trovata a letto con un'agente di polizia australiana e immediatamente trasferita, nonostante, a rapporto, avesse negato la sua omosessualità, non gradita fra i membri dell'esercito. Ora la ragazza è decisa a lasciare l'esercito per entrare in polizia a partire dal prossimo anno.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: